Prenditi una pausa dalle tue interruzioni!

Lo abbiamo già sperimentato un sacco di volte che proprio mentre ci stiamo per dedicare al nostro progetto…

  • Il tuo telefono squilla
  • Un collega entra nel tuo ufficio
  • Il tuo stomaco brontola reclamando uno spuntino
  • Accendi la TV
  • Decidi di fare solo una partitina al tuo gioco preferito
  • Controlli se ti sono arrivate delle mail o degli sms
  • Navighi su Internet

Ecco alcune delle cause più comuni di interruzioni. E’ vero, alcune sembrano inevitabili e fuori dal nostro controllo. Come puoi indirizzarle in modo efficace a netto beneficio del tempo da dedicare alle cose per te importanti? Rifletti sul fatto che queste azioni in realtà non sono così importanti da richiedere una interruzione in quello che stai facendo!

Provo a fornirti qualche indicazione utile e di facile attuazione che ha funzionato per me e potrà portarti beneficio:

  • PIANIFICA IL TUO TEMPO!

Definisci un lasso di tempo nel quale dedicarti in modo esclusivo al tuo obiettivo e non consentire a niente e nessuno di interromperti. Entra nella tua “zona del focus”! Definisci ad esempio che giovedì pomeriggio dedicherai 1 ora al tuo progetto, spegni il cellulare (o metti la suoneria in modalità silenziosa), chiudi la porta del tuo ufficio, avverti i colleghi che in quell’ora non puoi essere interrotto. Questo vale anche per i tuoi progetti personali: pianifica il tempo da dedicare a te e metti in chiaro in famiglia che durante questo tempo non potrai essere interrotto. Credimi, a parte il disagio iniziale, la cosa funziona e non è nenache così complicata come pensiamo.

 

  • SII CHIARO CON GLI ALTRI!

Prima di isolarti nella tua “zona del focus” parla in modo schietto e diretto con le persone che potrebbero interromperti. Comunica alla tua famiglia che potrai dedicarti a loro subito dopo. Dì al tuo amico del cuore che lo richiamerai in serata.
Ovviamente usando tatto e sensibilità! Vedrai capiranno. Esplicita che stai lavorando a qualcosa per te molto importante ed hai bisogno do concentrazione.

  • ISOLATI!

Difenditi dalle tentazioni non necessarie. Mentre sei focalizzato sul tuo progetto in piena “zona del focus” tieniti alla lontana dalla TV, dal cibo, dal tuo cellulare, dalla musica. Potrai dedicarciti dopo con maggiore gusto e senza la frustrazione derivante dall’aver perso tempo…sarà il tuo tempo libero che ti sei guadagnato lavorando in modo più produttivo e veloce.

Se pensi che questo articolo contenga infomazioni utili, lascia un commento o condividi l’articolo.

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!

Un segreto per controllare l’ansia da tempo!

  • Hai giornate piene zeppe di cose da fare?
  • A fine giornata ti trovi affatigato eppure non hai fatto tutto quello che ti eri prefissato?
  • Sei sopraffatto dalla percezione che non puoi controllare il tuo tempo?
  • Pensi di non riuscire a mantenerti centrato e focalizzato a lungo sui tuoi obiettivi?

Ebbene ti svelo un segreto: NON SEI SOLO!!!!!

Soffri della comunissima sindrome da “Ansia da Tempo“! Esserne consapevoli è già un passo avanti! Un altro passo avanti è sperimentare la soluzione ideata da Francesco Cirillo assai singolare: la tecnica del pomodoro concepita per aumentare la concentrazione e migliorare la gestione del tempo.

Occorrente:
Un timer tipo quelli da cucina (l’autore usa con uno a forma di pomodoro, da qui il nome della tecnica)
Carta e penna per segnare le “cose da fare” della tua TO DO List.

5 semplici step:

  1. Scegli una delle cose da fare
  2. Imposta il  pomodoro a 25 minuti (Il Pomodoro è il timer, io uso un timer dall’aria professionale che mi è stato regalato e che puoi trovare su amazon in vari colori)
  3. lavora senza distrazioni o interruzioni fino a che il Pomodoro non suona, dopo metti una spunta nel tuo foglio delle cose da fare
  4. Prenditi un piccolo break (5 minuti vanno bene)
  5. Ogni 4 pomodori prenditi una pausa un po’ più lunga

Lo so, è’ tremendamente semplice tanto da non farti avvertire immediatamente l’efficacia. PROVA e vedrai che risultati sorprendenti!!! Scoprirai come è possibile esaurire in 25 minuti cose che normalmente richiedono più tempo. Il trucco è: “focus” e “zero interruzioni”!
Quindi stop per 25 minuti a distrazioni e interruzioni (telefonate, letture di mail, rapida occhiata su facebook, caffè, visite di colleghi che ci chiedono un parere, …) e a tutto ciò che non è funzionale al nostro task.

Se la tecnica ti ha incuriosito e ne vuoi sapere di più visita il sito www.pomodorotechnique.

Fammi sapere se l’hai provata e ti ha dato benefici.

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!

Cambiare in 21 giorni e prendere una sana abitudine

La nonna mi ripeteva ossessivamente una mela al giorno leva il medico di torno. Sei stato anche tu vittima di questo tormentone sulle buone abitudini? In fondo in fondo già conosci cosa dovresti fare e cosa dovresti evitare per poter vivere una vita sana , felice ed in piena coerenza con i tuoi valori e le tue ambizioni.

Dovresti smettere di bere 18 caffè al giorno o di stare davanti al televisore così a lungo? E smettere di fumare? Oppure fare una passeggiata di almeno 20 minuti al giorno? Bere un litro e mezzo d’acqua? Scrivere il tuo diario ogni sera? …

Avverti il senso di fatica e frustrazione solo a parlarne, vero? Lo so, cambiare richiede tenacia, determinazione, tanto esercizio.

Forse ho la soluzione che fa per te! Si tratta di un validissimo nonchè semplice strumento a supporto della costruzione di una sana abitudine e/o dell’abbandono di una cattiva abitudine. Anni fa mi è stato consigliato da Luca un mio carissimo amico che non ne perde una in fatto di novità presenti su Internet. Si tratta del sito http://habitforge.com/

21 giorni con forgehabit

Ora concentrati su una nuova abitudine che potrebbe apportare un bel vantaggio all tua vita ….non porre limiti alla fantasia e al tuo ideale di vita felice o sana. Insomma decidi su cosa sfidare questa simpatica trovata!

Sandon Jurowskis, autore di habitforge sostiene che bastino 21 giorni per acquisire una nuova abitudine. Come funziona? Nulla di più semplice e soprattutto gratuito! E’ vero, è in lingua Inglese ma è superintuitivo.

Occorre iscrirversi, cliccando su “Sign up Free” fornendo un indirizzo mail

A questo punto occorre decidere l’abitudine che vuoi acquisire o perdere e riportarla nell’apposito box.Ti arriverà quindi una mail ogni giorno con la fatidica domanda:

Hi Mr. X! Were you successful yesterday at “tua abitudine”?

E tu dovrai rispondere cliccando tra YES e NO.Verrai collegato con una finestra che ti illustrerà per 21 giorni come state andando.

Io ne ho trovato giovamento… Spero accada lo stesso anche a te e di poter leggere presto la tua esperienza. Grazie habitforge! e grazie soprattutto alla mia adorata nonna che non c’è più (TVB).

Anche Stephen Covey ha scritto sul tema in modo magistrale nel suo libro “Le 7 Regole per Avere Successo“. Un libro che se non hai ancora letto ti invito a farlo per beneficiare di tanti punti utilissimi per migliorare la tua vita in diversi aspetti.

Il libro aiuta ad introdurre cambiamenti positivi nella tua vita partendo da una autovalutazione con l’obiettivo di introdurre dei comportamenti virtuosi per il raggiungimento di risultati personali.

L’ho trovato illuminante nella sua semplicità ed applicabile a tutte le sfere della vita. E’ assolutamente valido su chiunque e su qualunque situazione: dalla famiglia al lavoro, dalla vita di coppia alla tua crescita personale.

Nasce come libro manageriale, ma si lascia leggere con assoluta naturalezza e non ti annoierai per nulla!

Il libro si sofferma su cos’è un abitudine definendola come intersezione tra Conoscenza, Skill e Desiderio/Motivazione.

Non è possibile creare un’abitudine se non abbiamo questi 3 elementi. Stephen Covey rappresenta in modo assai efficace la necessità irrinunciabile di crescere come individui assumendosi impegni ed onorando le promesse fatte. Essere persone di successo significa essere disponibili a fare cose che altri non vogliono fare, significa ammettere le proprie debolezze ed i propri limiti in modo trasparente.

Il libro parla di tutto ciò e molto altro ancora…che mi auguro possiate presto apprezzare sempre che non lo abbiate già fatto 🙂

Spero che questo articolo possa averti fornito qualche spunto di riflessione utile, ho grande interesse per il tuo punto di vista. Lascia un tuo commento, lo apprezzerò molto!

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Focalizzati su quello che sai fare: ingaggia un’assistente virtuale!

Cosa daresti per avere una giornata più lunga, avere più tempo libero e per poter passare più tempo in famiglia o con le tue passioni?

Ci siamo spesso anche cimentati a fare qualcosa che non è proprio il nostro talento ostinandoci con il “fai da te” per orgoglio e per non spendere denaro in collaborazioni con altri.

Proviamo a sognare un po’ 🙂 e pensiamo a cosa daremmo per:

  • un’assistente tuttofare?
  • un bravo grafico che trasforma le nostre grezze intuizioni in realtà con un nuovo logo per l’azienda, un sito web, un blog o nuova pagina facebook?
  • un traduttore che ci aiuta a trasformare le nostre offerte in lingue utili alla nostra espansione all’estero?
  • un bravo scrittore che ci aiuti a realizzare il libro che non siamo in grado di scrivere?

“Il punto è: ma quanto mi costa un collaboratore? e soprattutto dove ne trovo uno bravo ed affidabile che non mi chieda una fortuna?”

La mia perenne ricerca di soluzioni per passare più tempo in famiglia e contestualmente avere successo nel lavoro ha fatto sì che molti di questi quesiti mi hanno incuriosito molto 🙂

La lampadina me l’accese uno dei libri del grande Joe Vitale “Come fare soldi su internet” (un capolavoro per neofiti di web business e non solo). Nel libro in diverse situazioni in cui occorreva fare ricorso a personale specializzato o collaboratori in genere si rimandava ad un portale internet che sembrava essere a soluzione ai miei problemi. Mi sono registrata ed ho iniziato a proporre progetti di diversa natura a costi supercompetitivi. I risultati sono sempre stati positivi, in alcuni caso addirittura al di sopra delle mie aspettative. Un esempio fra tutti: la realizzazione di un logo tremendamente bello ed efficace a meno di 30€!

Il portale è Virtual Worker (VWorker) e ti aiuta a cercare i professionisti che ti servono pubblicando un progetto specificando cosa ci occorre, l’importo massimo che siamo disposti a spendere ed i tempi limite di consegna. Le grandi aziende lo chiamano outsourcing e portano fuori dall’azienda attività non “core” per ridurre i costi.

“Perché non accedervi anche noi piccoli imprenditori/ professionisti che vogliamo diventare grandi?”

Se la cosa ti ha stuzzicato come è successo anche a me, iscriviti e registra il tuo progetto e potrai avere accesso ad oltre 325.000 lavoratori in tutto il mondo che possono farti una proposta competitiva. I risultati vedrai sono sorprendenti ed arrivano velocemente: entro 24 ore riceverai una media di 12,4 offerte. Potrai quindi scegliere il lavoratore che fa per te in base agli elementi che ti ha fornito nell’offerta (costo, referenze,velocità di esecuzione del compito, rating ricevuto dai precedenti lavori, ecc..). Il contratto che andrai a proporre beneficerà della garanzia Vworker utilissima in tema di leggi su copywrite. Non devi essere un avvocato provetto! Puoi scegliere le clausole che ti vengono consigliate.

Purtroppo al momento Vworker è solo in lingua inglese:-(

Usa Google Translator per le parole/frasi che non comprendi. Io per le parole più difficili uso anche WordReference.

_____________________________________

ISTRUZIONI PER L’USO –> 7 macro step da seguire:

  1. Registrati (Sign in) non costa nulla e non richiede molto tempo…basta una email
  2. Inserisci un tuo progetto (Post a project)
  3. Ricevi le offerte da lavoratori interessati (Receive bids from workers)
  4. Scegli il lavoratore che ritieni più idoneo/conveniente e deposita in garanzia presso VWorker il compenso (Choose your worker and put payment in escrow)
  5. Il lavoro è completato (Work is done by your worker)
  6. Accetta il lavoro (Receive and approve work/timecard)
  7. Dai un voto da 1 a 10 al lavoratore (Rate your worker)

_____________________________________

Ti renderai conto che è piuttosto intuitivo ed un po’ di disagio iniziale sarà ampiamente ripagato dai vantaggi che ne trarrai.

Spero che questo articolo possa averti fornito qualche spunto di riflessione utile, ho grande interesse per il tuo punto di vista. Lascia un tuo commento, lo apprezzerò molto!

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!