Dove punta la tua bussola?

L’altra sera ho letto un articolo molto interessante di Craig Ballantyne “I 12 principi con cui vivo la mia vita”.
Mi ha ricordato l’importanza di avere consapevolezza delle regole che ispirano la nostra vita e che possono fare una differenza incredibile sulla nostra gestione del tempo e su come organizziamo la nostra vita. Conosci veramente i principi che ispirano le tue decisioni?

Conoscere i punti cardinali della tua bussola super personale ti serve anche a ridurre in modo significativo lo spreco del tuo tempo in attività non importanti.

Mi accingo ad elencarti i 7 principi fondamentali che ispirano la mia vita. Il metterli nero su bianco per illustrarteli mi servirà a richiamarli e prenderne ancora più coscienza. Spero che leggendo questo articolo tu possa chiarirti su quali regole ispiratrici ti sei dato e del modo in cui condizionano positivamente le tue giornate.

I principi non sono granitici! Metti sempre in conto che possano variare ed evolvere nel corso del tempo. L’importante è che non vengono mai messi da parte opportunisticamente quando non sono convenienti 😉 e come potrai immaginare tentazioni in tal senso sono sempre in agguato. Pronti??? Si parte!

1. La responsabilità di quello che mi accade è sempre dentro di me. Focalizzarsi sulla sfortuna, sulla negatività degli altri o delle situazioni ci fa sentire impotenti e non ci fa vedere le opportunità che abbiamo di incidere sulle situazioni e sulle persone. Sentirsi vittima e comportarsi di conseguenza fa perdere un’enormità di tempo, di energie e soprattutto di opportunità. Mi sforzo di accettare le conseguenze delle mie scelte/azioni e guardo avanti anche nel caso in cui la l’azione intrapresa con il senno del poi non va bene. Semmai ammetto di aver sbagliato e mi oriento ad aggiustare il tiro. Del resto le scelte che ho fatto sinora sono la ragione di chi sono ora.

2. Seleziono le domande di qualità: cosa? come? al posto di perché?  Ho smesso di ossessionarmi nel capire il perché delle cose, mio sport preferito fino a qualche anno fa :-), ed ho iniziato a domandarmi cosa posso fare per migliorare la situazione, come posso ottenere un certo risultato o come fare per accettare una situazione così com’è se non posso cambiarla. Prova e vedrai che bella differenza introdurrai nella tua vita. La mia citazione preferita è infatti la seguente:

O Dio, dacci la serenità per accettare quello che non si può cambiare, il coraggio di cambiare quello che va cambiato e soprattutto la saggezza di distinguere l’uno dall’altro.

**Citazione che ho sempre attribuito a San Francesco d’Assisi sino a stasera, secondo wikipedia è del teologo R. Niebuhr.

3. Scelgo ogni giorno di essere felice! Credimi non è un motto alla Jovanotti “Io vivo positivo, perchè son vivo, ….”. Sono seriamente convinta che il significato che diamo a quello che ci accade è sempre il risultato di una nostra scelta anche se non sempre ne siamo consapevoli.
Mi dirai che questo principio è semplice da applicare quando tutto va nella direzione giusta e che vacilla quando ti accadono delle cose che ti feriscono, ti fanno male.
E’ questa è stata la stessa obiezione che mossi quando mi fu fornito questo insegnamento in un seminario. La sera stessa del seminario ricevetti una telefonata che mi informava della grave malattia che aveva colpito una delle persone per me più care. Decisi di applicare l’insegnamento e di concedermi 15 minuti di disperazione profonda allo scadere dei quali il pensiero sarebbe andato a come avrei potuto essere una risorsa utile per sostenere questa persona in un periodo così difficile.
EUREKA, ha funzionato!!! 🙂 Negli ultimi anni mi sono accadute tante cose belle insieme ad altre esperienze familiari un po’ “complesse”, diciamo che ho avuto modo di fare molta palestra su questo principio la cui presenza nella mia vita è sempre più forte e costituisce uno dei pilastri portanti della mia quotidianità.
Un effetto collaterale che mi ha portato questo principio è l’orticaria improvvisa che mi viene quando sono nei pressi delle persone che vivono di negatività che parlano esclusivamente di problemi o presunti tali!!!

4. La vita è una ed è persino troppo breve! Mai perdere tempo in cose non importanti sottraendole alle persone meravigliose nella vostra vita, ai momenti speciali con i nostri bambini, alla possibilità di fare la differenza, alla possibilità di far sorridere qualcuno. Il tempo scivola via e ahimè si non può tornare indietro. Le nostre giornate sono piene di tante piccole cose che rivendicano spazio ed energia nella nostra vita. Mi impongo di fare un passo indietro, respirare profondamente e mettere le cose nella giusta prospettiva, ridimensionandole nel progetto della mia vita.

5. Credo sempre che chiunque agisca al meglio delle proprie possibilità! Di fronte a situazioni che non condivido mi sforzo di comprendere l’altro punto di vista anche se diverso dal mio. Sono convinta che le scelte che fanno tutti sono il risultato delle risorse che abbiamo a disposizione in quel momento e che riteniamo di aver utilizzato al meglio. Noi probabilmente avremmo preso un’altra decisione, ma siamo un’altra persona con risorse diverse.

6. Il principio non ha senso senza scopo! Non speco energie e tempo in conflitti/confronti che non generino un reale beneficio nella mia vita o per la persona che crea lo scontro. Allo stesso modo, se è stato violato un principio a cui credo e questo sta arrecando un danno a qualcuno, non mollo facilmente l’osso! 🙂

7. Sono in ascolto per accogliere nuovi principi per crescere e migliorare! Qui mi rivolgo a te affinché tu possa lasciare nei commenti di questo articolo il principio che ti ispira ;-). I 6 principi che ho appena elencato costituiscono il mio modello di vita che sta alla base delle decisioni che prendo, sia semplici che quelle più difficili. So benissimo che ogni giorno ci tocca prendere decisioni che ci fanno sentire in colpa, l’avere un codice personale di riferimento aiuta a ridurre il disagio ed a vivere in coerenza con i propri principi, riducendo drasticamente lo spreco di tempo in cose che non riteniamo importanti né funzionali alla nostro codice personale.

‎”Non vediamo le cose come sono, ma le vediamo come siamo.” [Anais Nin]

Non esiste tecnica di gestione del tempo che possa funzionare nel tempo se alla base non abbiamo messo a fuoco in modo puntuale l’importanza di dotarsi di principi e perseguirli con coerenza. Quindi, che aspetti? Ora tocca a te!

  • Ritagliati del tempo per te, è tempo di riflessione 🙂
  • Prendi carta e penna e metti per iscritto i tuoi principi
  • Depositali in luogo visibile e sicuro affinché ti possano aiutare a rimetterti sulla giusta traiettoria quando vai leggermente fuori pista 🙂
  • … e non dimenticare di informarmi su regole e principi che rendono la tua vita speciale e che possano arricchire la vita di altri..compresa la mia 🙂

Grazie in anticipo!

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!