Gestione del tempo e dei risultati

Che meta vogliamo raggiungere? Spesso ci impegniamo molto su vari fronti senza un focus mirato ad un risultato preciso. Ci ritroviamo quindi a perdere del tempo prezioso, energie, talvolta denaro e la nostra autostima scende nel sottoscala.

Per non ricascarci allora spesso formuliamo desideri che rimangono dei sogni ai quali non segue un’azione concreta. Ci dimentichiamo che i risultati a cui tendere vanno definiti sempre in relazione al tempo.

“le persone sovrastimano quanto faranno in un anno e sottostimano quello che faranno in dieci.” [T. Robbins]

Fatti questa domanda: “Ti va di abbandonare la condizione del buon proposito dell’anno che non verrà conseguito e gettare delle solide basi per progetti di vita più ambiziosi a lungo termine?”

Curiosando su TED.com ho intercettato questo video dalla durata di 3 minuti che parla dei cambiamenti significativi che possiamo raggiungere  in 30 giorni. Matt Cutts nel video racconta come alcuni anni fa si sentiva soffocato dalla solita routine e decise di provare qualcosa di nuovo per 30 giorni partendo da un’idea piuttosto semplice: “pensa a qualcosa che hai sempre voluto fare nella tua vita e provala per i prossimi 30 giorni!”

Sembra che 30 giorni siamo proprio sufficienti per introdurre una nuova abitudine o eliminare una vecchia. Pensiero ed Azione! Ecco la formula magica….non ti svelo di più!

Buona visione del video! Se vuoi utilizzare uno strumento che ti aiuta ad introdurre un cambiamento in pochi giorni, in un altro articolo parlo di habitforge. Fammi sapere cosa ne pensi, quali tecniche utilizzi e quali risultati stai ottenendo.

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!

Poni il focus sugli obiettivi, basta saltare di palo in frasca

Dice il saggio: “Dobbiamo puntare a fare le giuste cose, nel giusto modo, mantenendo il focus sugli obiettivi e sul risultato finale che vogliamo perseguire”

Mi dirai: “Ma questo è ovvio! Lavoro sempre per i miei obiettivi!”

Certo, focus sugli obiettivi! Ti sarà anche capitato di mettere in atto consuetudini quotidiane che fanno proprio a cazzotti con questo concetto banale. Mi spiego meglio con un racconto molto esplicativo 🙂 che mi ha subito colpito per la sua illuminante chiarezza.

Una sera a cena un contadino disse a sua moglie: “domani andrò al campo e lo arerò”.

Il mattino successivo uscì sul presto per lubrificare il trattore ma si rese conto che non aveva olio a sufficienza. Andò quindi al negozio per comprarne un po’. Camminando vide che ai maiali non era stato dato da mangiare.

Si recò quindi in magazzino a prendere un po’ di mais. Vide le patate e si ricordò di farle germogliare.

Si avviò verso la buca delle patate e si ricordò che doveva portare la legna a casa. Prima però doveva tagliarla e aveva messo l’accetta nel pollaio.

Andando a cercare l’accetta incontrò sua moglie che stava stendendo i panni e, sorpresa,  gli chiese: “Hai già finito di arare?”

“Finito?” gridò l’agricoltore “Non ho nemmeno cominciato!”

Riflettiamo sulle attività svolte durante il giorno e domandiamoci quante di queste sono funzionali ai nostri obiettivi per una gestione del tempo ottimale. Facciamo in modo che gli obiettivi definiscano le nostre priorità e perseguiamole con focus, tenacia e autodisciplina per arrivare a destinazione non cedendo a tentazioni.
Si tratta dell’illusione di fare tanto che spesso ci gratifica molto ma non ci concede di arrivare a destinazione.

Se pensi di dover migliorare su questo aspetto ti consiglio l’audiolibro della durata di 60 minuti “Impara a Raggiungere i Tuoi Obiettivi con l’Impegno e l’Autodisciplina” di Claudio Belotti. Io l’ho ascoltato più volte anche in viaggio ed in mezzo al traffico sempre con livelli di attenzione diversi ed ho colto ogni volta uno spunto in più.

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!