Chi ha tempo oggi?

Quasi tutti quelli che incontro si lamentano che non hanno abbastanza tempo. Non importa che lavoro facciano, quanto tempo spendano per recarsi al lavoro, per dedicarsi alla famiglia o ad altri impegni. La percezione diffusa è che il tempo non basti mai…e questo determina stress.

Eppure, come me, avrai riflettuto almeno una volta sul fatto che la tecnologia ed il progresso hanno inciso in modo determinante nel ridurre i tempi di trasporto, nel metterci in contatto con l’altro capo del mondo e comunicare, nel virtualizzare e velocizzare una serie di compiti che in passato richiedevano il recarsi di persona….tutto questo sembra non bastare. Siamo sempre più veloci e sempre più bisognosi di giornate più lunghe.

Questa mattina navigando sul web la mia attenzione è stata attratta da un articolo pubblicato sull’Huffingtonpost che associava Buddha a tecniche di time management e mi sono chiesta “che trovata è questa??!”….l’articolo riporta delle riflessioni utili

“Non è il tempo che ci manca, è la messa a fuoco, la consapevolezza e il senso delle priorità.
Dobbiamo svegliare noi stessi e realizzare che abbiamo tutto il tempo del mondo.

Sta a noi scegliere come usarlo.”

e 6 suggerimenti ai quali puoi ispirarti, sperimentarne una per volta e valutarne l’efficacia per migliorare la qualità della tua vita.

Riporto di seguito la traduzione/adattamento in Italiano delle tecniche riportare sull’Huffingtonpost

1. Sii consapevole

Ricordati di ricordare, ritorna al presente, non vivere nel passato o nel futuro! Vivi il momento. Concentrati, poni sempre attenzione e sii consapevole di quello che stai facendo attimo per attimo, non perderti i particolari.
Tutti dicono di voler rallentare e vivere in modo più naturale, più sano, ma chi sa come si fa veramente, chi è che possiede la pillola magica per la malattia “mancanza da tempo” ed è anche pronto ad assumerla? Il buddismo offre una buona dose di strumenti e tecniche, consigli e suggerimenti per guarire.

2. Trova te stesso prima che le cose catturino te

Annie Dillard ha scritto “il modo in cui trascorriamo i nostri giorni è il modo in cui trascorriamo la nostra vita“. La scelta è tua. Puoi imparare a ritrovarti prima che le cose trovino te catturandoti e intrappolandoti. Prova a metterti in pausa, fermati a pensare un secondo a tutto quello che fai, dici e pensi, prima di agire….mi raccomando, pensa senza esprimere giudizi. Domandati e valuta se preferisci:

  • fare una partita a Ruzzle o ridere con i tuoi bambini per 5 minuti?
  • guardare la replica televisiva di un telefilm che non ne vale la pena o trascorrere mezz’ora in meditazione?
  • navigare su Internet o sprofondare nel cuscino per trascorrere una notte di buon sonno?

Insomma, basta un attimo di lucida e consapevole attenzione per migliorare la qualità di ogni nostro minuto, ora, giorno e infine della nostre vite.

3. Cambia atteggiamento mentale

A volte ci vuole solo una semplice riformulazione del nostro atteggiamento mentale per cambiare la nostra vita. Si può coscientemente e intenzionalmente trasformare una noiosa routine in qualcosa di prezioso. Si può trasformare il tempo trascorso in macchina casa-lavoro-casa in tempo per fare esercizi di respirazione, tempo per riflettere su cose importanti e non urgenti, tempo da passare al cellulare (mi raccomando con l’auricolare e blutooth 😉 e salutare un caro amico con una telefonata.

Tutto ciò necessita di un piccolo aggiustamento nel modo in cui formuliamo le nostre esperienze e nel modo in cui le valutiamo. Si tratta del reframing. E’ facile, gratuito e straordinariamente gratificante.

4. Gestisci la rabbia

Imponi la tua coscienza ai pensieri, parole, azioni e reazioni interiori. Se qualcuno ti taglia la strada, fermati e lascialo andare, non farti prendere dalla rabbia e permettere a qualcun altro di rubare il tuo tempo. Questa semplice pratica di distacco sereno ed equilibrato può essere estremamente utile, perché ci libera dal rimorso, dalla rabbia e dal senso di colpa e libera in ultima analisi, il nostro tempo. E’ la gestione consapevole della rabbia e può essere applicato al trattamento di qualsiasi processo emozionale.

5.  Domandati se merita il tuo tempo 

Una domanda semplice, porsela ti aiuterà a convertire il tempo sprecato in tempo ben speso. Perché non risparmiare e investire tempo con la stessa attenzione che poniamo sul denaro? Del resto parliamo di una risorsa molto più preziosa e insostituibile!! Invece spesso lasciamo che il tempo scivoli via, lo sperperiamo, lo sprechiamo. Faremmo tutti bene a riconsiderare l’equilibrio tra le nostre reali esigenze e la semplice avidità o indulgenza. Quante volte diciamo di sì a qualcosa di cui non abbiamo bisogno? E’ giunto il momento di dire sì a noi stessi e di dire no con delicatezza a richieste irragionevoli e aspettative non nostre.

Il tempo può essere speso bene o male a secondo di come lo utilizzi. Guardare la tv o navigare su Internet per ore ci rende persone migliori o più felici?

Conoscere gli altri e il mondo è una conoscenza superficiale, conoscere se stessi è saggezza. Guardiamoci dentro e indaghiamo più in profondità.

6. Prenditi il tempo per creare tempo

Puoi avere tutto il tempo del mondo se presti attenzione a ciò che è più importante e deve essere fatto. Sii presente e con la piena intenzione di partecipare alla tua vita in modo attivo senza soffermarti troppo sul passato e il futuro.

Il tempo è un ottimo servitore, ma un cattivo padrone, devi prenderti del tempo per creare altro tempo, creando intenzionalmente un po’ di spazio nel ritmo incessante delle tue giornate da dedicare a focalizzare ciò che per te è davvero importante.

Lama Surya Das, autore di questi 6 suggerimenti dichiara di aver ottenuto grandi benefici da queste tecniche. Per quel che mi riguarda, alcune di queste tecniche fanno già parte del mio percorso di sperimentazione e di accrescimento di produttività delle mie giornate a vantaggio di una maggiore qualità della vita.

Ne ho già parlato in altri articoli dando a queste tecniche altri nomi.

Non esiste la formula perfetta per tutti e per ogni momento della nostra vita. Quello che posso consigliarti è di seguire un po’ il tuo istinto e di sperimentare per prima quelle tecniche che senti possano darti qualche vantaggio e via via integrare la tua vita con nuove tecniche….ti sorprenderai molto presto dei risultati 🙂

Lascia un commento e tienimi aggiornata sui tuoi progressi e sulle varianti che applichi alle tecniche di gestione del tempo.

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!

Gestione del tempo: dove sbaglio?

 

Se sei anche tu un appassionato della settimana enigmistica, ti propongo un quesito della Susi: Ti sei mai preso del tempo per imparare a gestire il tempo? 😉

Cos’è un gioco di parole? 😉 No, è solo una constatazione di buon senso! Sai già che saper utilizzare il tuo tempo a tuo vantaggio ti aiuta ad ottenere di più e avere più tempo libero per il te. Avrai forse già intrapreso un percorso per organizzarti meglio le giornate ed avrai constatato che la maggior parte delle azioni quotidiane ha un impatto limitato. Invece bastano a volte 2 piccole azioni per fare la differenza con impatto significativo. E’ la legge dell’80/20 di Pareto.

“l’80% dell’effetto è prodotto dal 20% della causa”

Anche nel migliorare la gestione del tempo, ci innamoriamo di una o due tecniche e tralasciamo quelle che magari sono in grado da sole di fare l’80% dell’effetto o molto più.

A questo punto ti domanderai: “quali sono le competenze che devo affinare?”

E’ per questo che ho pensato di aiutarti con alcune semplici domande, tratte da un test di time management che ho trovato mesi fa su un sito americano di cui non ricordo il riferimento. Spero possano guidarti nel comprendere quali sono le competenze di gestione del tempo in cui vai già alla grande e quelle che invece che richiedono un ripasso 🙂

Via via che leggi le domande attribuisci il seguente punteggio:
A. sempre >> 4 punti
B. di solito >> 3 punti
C. talvolta >> 2 punti
D. Raramente >> 1 punto
E. Mai >> 0 punti

  1. Trovi il tempo per programmare le tue priorità ogni giorno?
    La creazione di una to-do list consente di creare una mappa della tua giornata. Del resto basti pensare come è possibile raggiungere una nuova destinazione senza avere una mappa??!?!?
  2. Rivedi criticamente gli obiettivi settimanale?
    Le situazioni cambiano e talvolta in modo considerevole. Perdere qualche minuto a settimana per rivedere gli obiettivi ed adattare il piano di lavoro in base alle situazioni che possono costituire una novità condizionante il nostro percorso non è soltanto utile, può in alcuni casi essere la svolta per non andare alla deriva.
  3. Ogni giorno ti concentri soprattutto sui compiti con priorità più elevata?
    Ci sono alcune persone che scelgono i compiti più facili da completare, invece di quelli più importanti…ma certamente tu non sei tra queste persone 😉
  4. Riesci a stimare quanto occorre per completare un compito?
    Avere piena consapevolezza di quanto tempo serve aiuta nel pianificare in modo efficace e a tenere sotto controllo gli sprechi di tempo che non ci consentono di far fede alle nostre stime e far bella figura con noi stessi 🙂
  5. Sai dire di “no” quando serve?
    Può capitare che dici “sì” a nuovi compiti e invece volevi dire “no”. Non è raro, con l’assumere troppi compiti contemporaneamente rischi non rispettare gli altri impegni. Impariamo a dire di no 🙂
  6. Durante il giorno sei super focalizzato e non vieni interrotto?
    Se mentre sei concentrato a fare un compito vieni interrotto dal telefono che squilla, da gente che piomba nella tua stanza, dal tuo desiderio irrefrenabile di consultare il tuo cellulare o pc e leggere i nuovi messaggi….beh, tutto questo non ti aiuta a gestire al meglio il tempo.
  7. Vivi con serenità ed equilibrio le tue scadenze?
    Se lo stress interferisce quando hai una scadenza, prova a pensare a come impostare in modo diverso le tue priorità per raggiungere i tuoi obiettivi.
  8. Anche per compiti difficili e di lungo periodo riesci a mantenere concentrazione e ritmo?
    Se invece sei troppo distratto ed irrequieto prova a scomporre in tappe più piccole il tuo percorso. Scomponi il tuo compito in componenti più piccole.
  9. Riesci a distinguere tra le priorità dei compiti, anche se per lo stesso obiettivo finale?
    Perché non proviamo a realizzare per primi quei compiti più difficili … il senso di appagamento e di leggerezza che otterrai ti farà sembrare più veloce il resto.
  10. Dai valore al mangiare bene ed al dormire a sufficienza?
    Mi dirai, ma che c’azzecca con la gestione del tempo? Non pensi che il benessere fisico e mentale possa aiutarci a funzionare al meglio, ad essere lucidi e concentrati? 🙂
 Il punteggio che potrai realizzare va da 0 a 40.
  • Da 30 a 40: congratulazioni!! Sei proprio un perfetto gestore del tempo dalle basi solide e magari hai anche inventato un tuo sistema di organizzazione dell giornate che potresti condividere con me ed i lettori di questo sito 🙂
  • Da 20 a 29: c’è qualcosa che sai già fare e ci sono attività che non fai per motivi a me ignoti. Un consiglio per te: Gradualmente spostati sulla maggiore frequenza dei comportamenti virtuosi che già applichi e inizia con il fare raramente e poi talvolta quello che non fai mai.
  • Da 1 a 19: ho una buona notizia per te: ci sono enormi margini di miglioramento. Comincia subito con introdurre alcune delle azioni suggerite dai quesiti e vedrai che risultati!
  • 0: non ci credo!!!! Se esisti fatti vivo, voglio conoscerti personalmente 🙂
Ecco la scheda stampabile per fare il tuo test

Istruzioni per l’uso: compila il test e conservalo riportando la data. Ripeti il test dopo 6 mesi e prova a correlare i tuoi risultati sul tempo ed i progressi fatti con il punteggio del test e tienimi aggiornata

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!

Come ottenere grandi cambiamenti con 3 piccole azioni

Chi ha detto che per migliorare la tua vita devi soffrire, attendere mesi o addirittura anni e soprattutto fare cose complicate?

Nel tempo ho collezionato piccole azioni per semplificare la vita e renderla più piacevole. Ne ho selezionate 3 per te perché le ritengo di grande valore e soprattutto di grande efficacia.

Provale e poi fammi sapere se hanno funzionato anche per te.

1. Libera i tuoi armadi di tutto ciò che non hai indossato nell’ultimo anno
Prenditi un paio di ore nel week-end, prendi quei vestiti che non hai indossato da tempo e mettili in uno scatolone. Quando hai finito pensa alla lezione che hai appena imparato e applicalo alla tua vita anche in altri contesti (es. persone, contatti su facebook, lavoro e altri cose che non ami). Ti sentirai più leggero, con una vita priva di ingombri e pronta per essere subito riempita con cose e persone significative 🙂

2. Scegli le cose da fare in ordine decrescente di difficoltà.
Se inizi la giornata con messaggi alla tua social-comunità di amici su facebook per informarli su cosa hai mangiato a colazione questo non ti porta molto lontano.
Inizia con il compito più difficile e fallo per primo. Togliti subito il pensiero 🙂 La maggior parte delle persone inizia aprendo le mail. Rispondere alle e-mail è facile, ed è qualcosa che dobbiamo fare, quindi perchè non lasciarlo ai momenti in cui siamo in riserva di energie?
Affronta il tuo compito più difficile prima possibile e sarai ricompensato con compiti più facili da fare;-) Provare per credere.

3. Impara a dire di “no”.
Conoscerai anche tu qualcuno abilissimo nel dire di “no” o qualcuno che bruscamente risponde: “Per carità, mi faccio torturare piuttosto che fare questa cosa!”.
Non ti chiedo di emulare queste tue conoscenze e ti suggerisco piuttosto di adottare delle varianti cortesi per dire di “no” a quelle situazioni che non ci piacciono o che finirebbero per mandarti in affanno.
Ti do un esempio di risposta “Ho altri impegni per quel giorno, mi spiace non poterlo farlo. Se ci sono cambi di programma ti richiamo senz’altro”.

Come vedi si tratta di consigli di buon senso, attuabili da subito, e per subito intendo proprio ora 😉 Affidati al tuo buonsenso e concediti l’opportunità di provare, conviene sul serio.

Abbiamo ricevuto in dono 86.400 secondi al giorno per creare e vivere la nostra vita. Questo dovrebbe riempirci di gioia per le enormi possibilità che abbiamo ogni giorno, talvolta ce ne dimentichiamo e gli attribuiamo il significato opposto focalizzandoci sulla scarsità della risorsa tempo.
Quindi perchè non vivere al meglio la nostra vita utilizzando alla grande ogni singolo istante e mettendo da parte quello che non è necessario ed importante?
La risposta è dentro di te…. 🙂

Se pensi che questo articolo contenga informazioni utili, lascia un commento e condividi l’articolo.

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!

Il Feng Shui del tempo: guadagna un’ora al giorno o più!

Feng Shui del tempo? Sì, ha stupito anche me. Avevo sentito parlare del cugino più famoso “Feng Shui dello spazio” e del potere di riequilibrare ed armonizzare il flusso di energia all’interno della nostra vita, poi ho capito che portare un po’ di ordine nella nostra vita è un potente mezzo per avvicinarci ai risultati con maggiore facilità.

Come ti senti dopo aver finito di sistemare la cantina o il garage dopo 8 anni di stratificazione e di ammucchiate di polvere ed oggetti accatastati in modo disordinato?

Il principio è proprio quello di vivere lo stessa sensazione 🙂 chiamala soddisfazione o come preferisci tu. Per alcuni potrebbe giungere allo stato di pura goduria. Facciamo quindi un po’ di pulizia nella nostra quotidianità! Mettiamo un po’ d’ordine.

Iniziamo, con qualche semplice consiglio!

  • Quante mail hai nella posta in arrivo?Se il la risposta è: “normalmente più di 70 mail” allora abbiamo un problema. Questa risposta ci dice che usi la posta in arrivo come se fosse la tua “todo list” (se vuoi sapere come gestire una todo list efficace leggi larticolo dedicato a questo tema)! Ecco un suggerimento pratico: per ogni mail che ricevi arriva, devi decidere se:
  1. la leggi subito
  2. la archivi in una cartella
  3. la metti nella tua vera lista di cose da fare
  • Ti piace tenere a mente appuntamenti, contatti, cose da fare? Non vorrei contrariarti ma, a meno che tu non sia Pico della Mirandola, la vedo un po’ ardua l’organizzazione delle tue giornate con amnesie improvvise. Ecco un suggerimento pratico:  usa un’agenda con rubrica (anche elettronica) dove riportare attività e contatti. Insomma libera la tua mente per riempirla di cose più piacevoli.
    Se invece non riesci proprio a fare a mente di tenere a mente e vuoi aumentare la tua capacità mnemonica allora l’uomo che fa per te è Matteo Salvo, una persona straordinaria che ho incontrato 2 anni fa, dotato di memoria prodigiosa basata su tecniche mnemoniche facili e pratiche. Ti consiglio il manuale di queste tecniche scritto da Matteo dal titolo “il segreto di una memoria prodigiosa“.
  • Disintegra il tuo televisore! La TV ha in ostaggio parte del tuo tempo! Se vuoi veramente che ti venga restituito del tempo per cose più importanti, stacca la spina del televisiore, regalalo alla nonnina del piano di sopra o mettila a riposo nello scantinato.
  • Se puoi fare qualcosa in meno di 2 minuti, falla subito! non rimandare! Questo consiglio apparentemente banale l’ho trovato da sempre di una potenza incredibile. Ci sono molte cose da fare che richiedono meno di 2 minuti, come ad esempio la condivisione di questo articolo sul tuo Facebook …piccolo indizio 🙂 Fallo subito. Togliti subito il pensiero di una telefonata importante. Sarai sorpreso dal sollievo che proverai, avrai meno cose da ricordare e di cui preoccuparti.

Come vedi si tratta di cose semplici, ma fa più figo parlare di feng shui dle tempo, no?
Se hai trovato utili ed interessanti queste pillole puoi trovarne altre nel libro “Zen to Done! a cui ho dedicato un post.

Insomma buon Feng Shui del Tempo!

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!

Organizzati la vita (ABC della “TO DO LIST”)

Chi mi conosce sa che porto con me sempre la mia “to do list” (lista di cose da fare) per prendere nota di tutte le cose che devo fare. La consiglio sempre in modo vigoroso e con convinzione per la sua efficacia.

Riporterò in quest’articolo alcuni consigli, spero utili, dedicati a tutti coloro che pensano di poter tenere a mente le molteplici attività da compiere e non sempre ci riescono 😉

Ecco 7 semplici suggerimenti 🙂

1. Metti nero su bianco le cose da fare! Ogni cosa da fare non completata causa stress ed il nostro cervello lo sa. Aiutiamo il nostro cervello che non vuole dover ricordare, preferisce dedicarsi al fare le cose e sentirsene gratificato dal risultato.

2. Portala sempre con te! Potresti avere del tempo disponibile da dedicare alla tua lista (es. telefonate, mail, …). Inoltre, potresti dover aggiungere altre cose alla lista 😉

3. Cosa scrivo? L’azione da fare, il perchè farlo indicando eventuali informazioni essenziali per l’attività. Ad esempio: Chiamare Dott. Rossi [azione] per prenotazione visita [motivo] al 348-###### [info utile]

4. La scelta del mezzo dipende da quello che per te risulta più immediato: dal foglio volante all’organizer più sofisticato…a te la scelta!:-) Non deve essere necessariamente una cosa supercomplicata e supercomputerizzata. Io preferisco quelle cartacee da riportare sul mio taccuino tascabile.

5. Mettici solo le cose che hai veramente intenzione di fare! Evita di scrivere che imparerai il Giapponese se è semplicemente un  desiderio. Semmai creati una sezione “forseungiornolofarò“!

6. Mettici un indicatore di priorità! Le liste di solito vengono lette in modo sequenziale, se ci sono attività più urgenti marcale con un asterisco (* per urgenti; ** per superurgenti) o evidenziale con un colore diverso. In questo modo ne avrai evidenza anche se sono alla 25esima riga della tua lista.

7. Sii specifico! Non riportare attività generiche e riporta le azioni concrete da fare.
A esempio: “Cercare nuovo idraulico” meglio “Chiamare Mario al 335-765xxx e chiedergli i riferimenti del suo idraulico”.
Se pensi che sia difficile da ricordare, ho pensato di farti cosa gradita di una scheda stampabile che riepiloga i 7 suggerimenti per la tua lista di “Cose da fare!”.

Clicca sull’immagine  sinistra, si aprirà una pagina pronta per essere stampata. Portala con te all’inizio di questa avventura.

La pratica e la ripetizione sono maestre del successo, vedrai che via via che ti impratichisci sarà un gioco da ragazzi.

Trova un sistema per gratificarti! Concediti ad esempio un premio ogni 10 attività depennate dalla tua lista 🙂

Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con i tuoi amici e segnalami il gradimento cliccando in basso su “Like”.

…il tempo non ha prezzo! Soprattutto il TUO!